Le “esperienze” in struttura, sai come venderle?

Airbnb ci insegna che sempre di più i viaggiatori* cercano esperienze nuove e connessioni emotive da aggiungere al proprio bagaglio di vita. In quanto gestore di struttura cerca di capire quali sono le sue peculiarità e che tipo di esperienza può vivere un cliente che soggiorna da te.

Quali esperienze puoi offrire ai tuoi ospiti?

Molti host offrono diverse esperienze come guide, organizzatori di itinerari eno-gastronomici o bike tour, in base al proprio lavoro principale, passioni, conoscenze o abilità in un determinato ambito: devono essere esperienze uniche e autentiche che possano lasciare negli ospiti un ricordo speciale, un’emozione che possa arricchirli nell’anima e nella conoscenza.

Proporre questo tipo di attività crea empatia e coinvolgimento, valorizza le destinazioni e mette in luce paesaggi, tradizioni e saperi unici, incentivando l’economia locale e promuovendo un turismo più sostenibile.

Cerca di dare un tocco personale alla tua struttura, racconta una “storia”, fai in modo che si percepisca l’appartenenza al tuo territorio, che si possa sapere meglio di te, della tua vita. Mostra un volto umano, per creare empatia con i tuoi ospiti, condividi foto sul sito di te e dei tuoi collaboratori, se dimostrate di essere una squadra affiatata e felice, aiuterete gli ospiti a convincersi a prenotare.

Evidenzia i legami con il territorio, la cultura, le tradizioni locali, collabora con aziende del posto per fornire al cliente una visione d’insieme della cultura locale del posto: sei tu il collante degli ospiti con il territorio. Potresti far trovare, nella struttura, vecchie foto dei luoghi in cui si trova il B&B, libri che parlano della cultura locale o ambientati nella tua località. Se offri la colazione, fa che sia con prodotti tipici e artigianali. Anche gli oggetti sarebbe meglio fossero di artigianato locale e non quelli che si trovano all’Ikea.

Quali sono le esperienze più richieste?

Da una ricerca effettuata da Hebs, risulta che sono molto apprezzate dagli ospiti le esperienze a contatto con la natura: si potrebbero organizzare pertanto delle attività nei parchi presenti nella tua città o nelle vicinanze, escursioni in bici, pic nic, ecc. o ancora creare delle convenzioni con delle scuole di canoa, kitesurf, immersioni subacquee (località di mare), sci o snowboard (località in montagna), trekking o nordic walking (in collina). Anche la cucina potrebbe essere un elemento di interesse, esistono dei laboratori e cooking class, degustazioni di vini e prodotti tipici organizzati da aziende locali.

Edgar Smart Concierge, l’App per la vendita di esperienze e servizi

Hai mai pensato di vendere dei servizi, che siano esterni o interni alla struttura, per massimizzare i tuoi guadagni? Esiste un gestionale, Edgar Smart Concierge, che consente, ai proprietari delle strutture ricettive, di vendere dei servizi correlati all’esperienza del soggiorno (es. noleggio bici, ristorante, ecc.). Come lo fa? Dal gestionale vengono importate, tramite Channel Manager, le prenotazioni dei canali e agli ospiti viene inviata, in automatico, un’email per scaricare l’app dove troveranno tutte le informazioni sui servizi ed esperienze caricati dal gestore, da poter acquistare on line o semplicemente visionare (es: la mappa con i consigli e le informazioni riguardo a luoghi o attività da fare nei pressi della struttura). Il sistema può essere integrato anche ad altri gestionali per strutture ricettive e Channel Manager.

L’ospite non si sentirà mai solo e abbandonato durante la vacanza e apprezzerà la tua premura, tramite sistema di notifiche push, nel consigliare cosa fare e vedere, una volta giunto a destinazione. Si creerà un rapporto di fiducia con l’ospite e questo farà sì che si generino buone recensioni (mail automatica da sistema per la richiesta di una recensione a fine soggiorno) e il passaparola.

Per un utilizzo ottimale del gestionale, ricordati di caricare indicazioni precise su come muoversi nelle vicinanze, cosa fare nei dintorni e su quello che troverà in struttura (ATTENZIONE: Sii sempre sincero in caso di criticità che riguardano la struttura, i tuoi ospiti lo apprezzeranno molto).

Al Check-in…

Un omaggio agli ospiti, che sia una bottiglia di vino, un dolce fatto in casa, un oggettino di artigianato, i prodotti dell’orto o dei biglietti per il museo, vicino alla struttura, sarà il miglior benvenuto che tu possa dare.

… e al Check-out

Quando vanno via salutali affettuosamente, ricordati sempre i nomi e chiedi se si sono trovati bene o se c’è ancora qualcosa che si può migliorare all’interno della struttura o nei servizi.

Richiedi una Consulenza per il tuo B&B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

10 + 15 =