Contenuti sul tuo sito web, quanto sono importanti per un B&B

Diventa sempre più difficile per una struttura turistica posizionarsi in modo organico su Google, dovendo competere con colossi come Booking.com e altri portali e anche scalando le posizioni, sono sempre gli annunci a pagamento ad avere la meglio nelle ricerche di B&B e hotel, per parole chiave semplici come “B&B + nome località”.

In generale, è molto difficile che un sito si posizioni su Google per intero o per la home, molto più probabile che si posizioni per le pagine interne che affrontino in maniera completa ed esaustiva l’argomento di ricerca. Si entra in un sito molto spesso da articoli del blog e dalle pagine di servizi. Ogni persona, potenziale cliente, può entrare nel tuo sito da porte diverse, in base alle ricerche e se non prepari le pagine giuste, rischi di non essere mai trovato e di perdere prenotazioni.

Cosa potresti fare allora per ambire a posizioni alte su Google? Innanzitutto analizzare le parole chiave a coda lunga pertinenti alla tua offerta e che potrebbero portarti traffico di valore, anche se non con grandi numeri. Sei un B&B che ha una ciclofficina e vorresti rivolgerti ad un target di cicloturisti o viaggiatori che amano muoversi in bici per scoprire il territorio? Crea una pagina sul sito dove elenchi tutti i servizi che metti a disposizione per i clienti che viaggiano in bici o che vorrebbero visitare il territorio con questo mezzo.

Dai informazioni dettagliate, magari descrivendo gli itinerari cicloturistici possibili nelle vicinanze, informazioni su associazioni che organizzano uscite in bici e tour guidati, dettagli su una colazione più ricca dedicata agli sportivi o sul servizio di pranzo a sacco. Crea quindi una pagina per ogni gruppo di parole chiave affini.

Tieni sempre presente chi è il tuo ospite ideale, nella creazione dei contenuti. Se il tuo target sono ad es. famiglie con bambini o viaggiatori sportivi, i testi tratteranno argomenti che rispondano alle loro esigenze.

Una volta creata la pagina con contenuti di valore (es. 3 giorni nelle Marche – Cosa fare, cosa vedere, dove mangiare) che tipo di azione vogliamo che faccia il cliente? Ovviamente, prenotare una camera! Quindi bisogna inserire una chiamata all’azione, con bottone che porti al Booking Engine o al contact Form per la richiesta di disponibilità. La chiamata all’azione (call to action) dev’essere chiara e univoca, facile da compiere e ben evidenziata.

Se hai bisogno di supporto per migliorare la visibilità della tua struttura, puoi contattarci senza impegno!

Richiedi una Consulenza per il tuo B&B

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

4 × due =