Su quali portali inserire il B&B per avere maggiore visibilità?

Sono tanti i canali di promozione per B&B, ma quali, tra tutti quelli presenti in rete, possono essere considerati validi? Sicuramente quelli che portano maggiore traffico alla tua struttura. Bisogna esserci su portali di settore (Booking, Expedia, Airbnb), e non solo quelli gratuiti, inserendo i prezzi, i contatti, tutti i servizi in modo chiaro e trasparente, indicando a chi è rivolta l’offerta, e non dimenticando di mettere il link al sito web della struttura, ove possibile. Importante poi essere sui portali di recensioni, che fanno parte ormai del processo di acquisto degli utenti, prima della prenotazione, curando la reputazione. I canali di promozione per B&B si possono distinguere in 4 macro categorie:

Portali di prenotazione diretta

Vogliono la scheda della struttura completa di descrizione, foto e ogni tipo di informazione utile alla prenotazione. Tra questi:

  • Booking
  • Expedia (oltre al pernottamento, si può prenotare volo e noleggio auto, escursioni)

Portali turistici che aumentano la visibilità

Sorta di siti-vetrina, dove sarà possibile, anche qui, inserire una descrizione dettagliata oltre al link al sito web del B&B. Tra questi:

  • Bed-and-breakfast.it (con pagamento di canone annuale, da la possibilità di inserire il link al sito web)
  • Bedandbreakfast.com (si inserisce annuncio dettagliato in italiano, inglese, francese e spagnolo, 25 foto, 1 video, link diretti al sito, recensioni, dettagli con le attrazioni presenti nelle vicinanze della struttura)
  • BB30.it (portale gratuito)
  • AccommodationinItaly.eu solo per strutture extra alberghiere (B&B, agriturismi, residence, case vacanza, appartamenti, ecc.)

Siti di recensioni

Metamotori

Sempre più importanti nelle strategie di marketing, tramite loro è possibile consultare tariffe, reputazione, servizi offerti e scegliere la migliore struttura in base alle proprie esigenze:

  • Tripadvisor, di nuovo. E’ uno dei metamotori con il miglior rendimento, grazie agli alti volumi di traffico internazionale qualificato e ai buoni tassi di conversione. In media, l’utente che prenota da qui, soggiorna 4,5 notti. Puoi acquistare una quota di clic e modificare le offerte ogni giorno.
  • Google Hotel Ads: gli annunci sono integrati nei risultati di ricerca, su Maps e su altri prodotti. Per poterlo utilizzare, devi affidarti al fornitore del tuo booking engine (si da per scontato che tu lo abbia). Le campagne devono essere monitorate e gestite in modo costante.
  • Trivago, tra i metamotori è quello che ha il costo per click più basso, ma ha anche un ROI (return on investment) più basso rispetto a Tripadvisor e Google Hotel Ads.

Se ti sono piaciuti i nostri consigli e hai bisogno di maggiore supporto per la promozione della tua struttura, puoi contattarci senza impegno!

Richiedi una Consulenza Gratuita